.
Annunci online

 



26 febbraio 2007
IL FIGLIOL PRODI-GO

Il Santo Padre tento’ di bacchettare gli “amici che sbagliano”, e farli ritornare nei propri ranghi con le buone maniere.

Le povere pecorelle smarrite, per colmare il grosso sgarbo inflitto al loro Messia, trasformarono la loro missione di pacs in un piu semplice DICO.

“Mah! Quali DICO & DICO!” esclamo’ dall’alto del suo scettro il Capo Supremo: “ Qui c’e’ bisogno del figliol prodigo!”. “Avanti Vitello che ingrassa, passa dall’altra parte del fiume e distruggi il demonio!”.

Il Vitello rispose cosi’: “ non posso, tradirei tutti i miei discepoli, a noi piace stare in mezzo”.

Il Capo Supremo deluso come non mai, penso’ : “non mi resta che lui”. “Caro agnellino di sempre, diventato oramai vecchio caprone, pensaci tu”. “Cerca di mettere in riga i nostri giuda, con tutti i mezzi che hai a disposizione”.
Il vecchio caprone esegui il mandato del Padre alla perfezione, gli amici che sbagliano, tornarono nei propri ranghi e giurarono fedelta’ ai 12 comandamenti.
Ma vissero tutti felici e contenti??


Roberto

 




permalink | inviato da il 26/2/2007 alle 13:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo
Ultime cose
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
Feed
blog letto 1 volte